LAVARE GLI ANIMALI DOMESTICI CON L’ACETO: BENEFICI E CONSIGLI PRATICI

Per chi convive con cani e gatti, l’aceto bianco e l’aceto di mele sono alleati preziosi per pulirli, disinfettare il pelo e rimuovere gli odori, scongiurando pruriti e fastidi. Ma come pulire il tuo cane con acqua e aceto? Ecco i nostri consigli pratici.

 

L’ACETO NON SERVE SOLO IN CUCINA: ECCO COME USARLO SU CANI E GATTI

L’aceto nasce come alimento, e mantiene saldamente il proprio posto in cucina innanzitutto come condimento e conservante per altri alimenti. Tuttavia, essendo economico e naturale, lo si sta sempre più rivalutando per pulire la casa e gli animali domestici!

Ad esempio per pulire e rendere luminoso il pelo del vostro amico a quattro zampe senza ricorrere ad un lavaggio vero e proprio. Infatti molti proprietari di cani e gatti consigliano di utilizzare acqua e aceto per lavare gli animali.

lavare il cane con aceto di mele

 

PERCHÉ PULIRE IL CANE CON ACETO DI MELE O ACETO DI VINO

Pulire il pelo del cane con aceto di mele o aceto di vino è una pratica piuttosto diffusa. Questo perché l’aceto è un prodotto naturale, atossico, che non scatena allergie né dà colorazione, e soprattutto è economico. Forse in parte la convinzione che l’aceto sia un ottimo rimedio per pulire cani e gatti è una “leggenda metropolitana”, ma c’è un fondo di verità.

L’aceto di mele è senza dubbio un potente antisettico naturale, ed è indicato per combattere batteri e funghi che possono proliferare sulla cute degli animali. Oltretutto l’aceto di mele e l’aceto bianco sono molto efficaci per eliminare gli odori, e nel caso dei cani questa potrebbe essere una vera manna per tutti i proprietari.

 

LE ORIGINI DELL’ACETO PER PULIRE GLI ANIMALI DOMESTICI

Molti proprietari di cani e gatti usano l’aceto (di mele o di vino bianco) sul loro manto per detergerli, e il motivo di questo uso diffuso è dovuto al nostro passato.

Nel Medioevo era normale nelle abitazioni rurali dormire con i propri animali nei periodi freddi in un’unica stanza. Questo per mantenere il calore nell’ambiente e garantire la sopravvivenza anche degli animali da cortile.

Questa abitudine era ben radicata anche nelle famiglie dei nobili e dei feudatari, non solo per proteggere i cani tenendoli al caldo durante le notti invernali, ma anche perché gli animali a loro volta riscaldavano i padroni dormendogli vicini.

In quell’epoca, i prodotti per l’igiene personale e domestica erano completamente naturali, a base di erbe aromatiche, oli essenziali e grassi animali. I capelli, ad esempio, venivano trattati con l’aceto di mele per togliere impurità, pidocchi ed eccesso di sebo.

Le sue proprietà antibatteriche e sgrassanti e il basso costo lo resero così popolare che fu uno dei rimedi più utilizzati per pulire il manto dei cani da sporco e parassiti. Donava al pelo lucentezza e morbidezza, dovuta all’azione sgrassante che eliminava il sebo. A seguito della pulizia degli animali con aceto e acqua, i cani potevano entrare nelle stanze dei nobili e passare la notte al riparo insieme ai padroni.

 

COME PULIRE IL CANE CON L’ACETO DI MELE

Due cucchiai di aceto di mele diluiti in una ciotola d’acqua tiepida possono fare miracoli sul pelo dei nostri amici a quattro zampe. Basterà intingere un panno morbido nella soluzione con l’aceto e passarlo sul pelo del cane o del gatto. L’aceto di mele pulisce il pelo dell’animale, donandogli un odore piacevole e completamente naturale.

In caso di pelo particolarmente sporco dei vostri cani o gatti, potrete diluire un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua, per poi versare la soluzione su un panno. Pulire il cane con acqua e aceto aiuterà a rimuovere la maggior parte dello sporco, a disinfettare e deodorare il pelo. Per finire e rimuovere correttamente tutti i residui, passate il panno inumidito con sola acqua sul vostro animale.

L’aceto aiuta anche ad allontanare le mosche durante la stagione calda. Sarà quindi una buona idea riempire una bacinella per 3/4 d’acqua e il restante quarto di aceto, e lasciarla nei pressi della cuccia dei nostri cani, se stanno all’aperto.

 

come pulire cane e gatto con l'aceto

 

ACETO E BICARBONATO PER DEODORARE IL PELO

Per eliminare gli odori forti dal pelo del cane, prendete un po’ di bicarbonato di sodio e strofinatelo sul pelo del cane come fosse talco. Dopo di che spazzolate il manto, inumidite un panno morbido con una soluzione di acqua e aceto di mele e passatelo sul pelo. Basta che il panno sia umido, non per forza zuppo. Si tratta di un rimedio casalingo per pulire il pelo del cane con aceto e acqua, ingredienti che in casa non mancano mai, sono naturali e a basso costo, per quanto riguarda l’aceto di mele o di vino.

 

LAVARE IL CANE CON L’ACETO FUNZIONA MA NON ABUSARNE

Precisiamo che lavare il cane con aceto di vino o di mele non equivale ad un lavaggio professionale e intensivo, che comunque tutti gli animali domestici necessitano; è solo un metodo “casalingo” e naturale per disinfettare e deodorare i nostri animali, e per contrastare batteri e funghi che potrebbero proliferare sulla cute o nel pelo. 

È quindi lecito lavare il cane o il gatto con un panno imbevuto di acqua e aceto. Bisogna comunque fare attenzione nel caso in cui il nostro compagno a quattro zampe abbia una cute molto delicata, perché l’uso prolungato dell’aceto durante i lavaggi potrebbe procurare dermatiti e\o irritazioni. In questo caso, il consiglio è semplicemente quello di non esagerare e pulire il cane o il gatto con acqua e aceto solo di tanto in tanto.

Lavare il cane con aceto bianco o aceto di mele aiuta a disinfettare la cute ed eliminare i parassiti che potrebbero annidarsi nel pelo. Non abusate comunque di questo metodo per pulire il pelo dei cani con acqua e aceto, perché l’acidità naturale di questa soluzione, a lungo andare, potrebbe alterare parzialmente lo stato fisiologico del pelo.

 

come lavare il cane con acqua e aceto

 

UN CANE PUÒ BERE L’ACETO DI MELE?

Aggiungere l’aceto di mele nell’acqua di abbeverata o nella pappa del cane può essere fatto una volta a settimana, previo consulto con il proprio medico veterinario che ne valuterà la necessità e i benefici.

Ma perché dare da bene aceto di mele ai cani? Per le sue proprietà antisettiche, che possono contribuire a tenere sotto controllo il tartaro degli animali. La dose da somministrare al cane può essere di un cucchiaino da caffè o di un cucchiaio da minestra (a seconda della taglia del cane) nell’intera ciotola di acqua.

 

ALTRI IMPIEGHI DELL’ACETO BIANCO CONTRO ANIMALI E INSETTI

L’aceto di vino bianco si presta molto bene a tantissimi utilizzi, dentro e fuori la cucina – addirittura contro le formiche che possono entrare in casa.

  • Una spugna imbevuta di aceto bianco aiuta a tenere lontani i gatti randagi.
  • È infallibile per togliere l’odore della pipì di gatto da tessuti e ambienti.
  • Un escamotage per salvare mobili e divani dalle attenzioni indesiderate dei gatti è spruzzare acqua e aceto nei pressi, per indurre gli animali a non avvicinarsi.

aceti bianchi linea Oro Varvello 1 lt

 

QUALE ACETO USARE PER PULIRE IL TUO CANE: DI MELE O BIANCO?

Entrambi gli aceti vanno bene purché sempre diluiti in acqua e stando attenti a non esagerare, ancora meglio se la scelta va verso prodotti di qualità e biologici.

L’aceto bianco è uno dei tanti tipi di aceto prodotti, ma grazie alla facile reperibilità e al prezzo economico, è di sicuro quello che si presta meglio agli usi più disparati. Dalla pulizia della casa a quella degli animali domestici. Questo aceto si ricava dalla fermentazione di vini bianchi ad opera di batteri aerobi del genere Acetobacter, che trasformano l’alcol in acido acetico.

L’aceto di mele, ottenuto dalla fermentazione alcolica ed acetica di mele mature che danno origine prima al sidro e poi all’aceto, è un condimento semplice nella sua purezza, delicato e dal profumo intenso. Ma allo stesso tempo può essere un prezioso alleato non solo per i nostri amici a quattro zampe ma anche per il nostro benessere.

 

SCEGLI IL BIANCO DI VARVELLO

Per prenderti cura della tua casa e dei tuoi animali domestici scegli i Bianchi di Varvello! Una formula tanto semplice quanto eccezionale, a base di uve e vini bianchi della Sicilia, che garantiscono una qualità superiore qualunque sia l’uso che vorrai farne.

Tra i nostri prodotti, la corona della qualità spetta senza dubbio al più classico Aceto di Vino Bianco della linea ORO, in bottiglie di vetro da 500ml o da 1 litro, o in PET da 1 litro. Un condimento puro e semplice ottenuto dalla fermentazione biologica e naturale di vini bianchi 100% siciliani. Un pilastro di Casa Varvello, che non deluderà mai le vostre aspettative.

aceti di vino bianco Varvello

Il bianco Solaris (acidità 7,1%) è ricavato dalla fermentazione biologica e naturale di vini da tavola selezionati. La maturazione in botti di legno di larice e l’alta percentuale di alcol residuo rilasciato gli conferiscono un corpo rotondo e un notevole spettro di profumi.

Sempre per la Linea Oro, Varvello imbottiglia anche l’Aceto di Vino Decolorato, ideale per conservare i cibi (come i sottaceti), che mantiene inalterata la colorazione dei prodotti con cui entra in contatto.

Un altro prodotto degno di nota è l’Aceto di Alcol Maggiordomus, ideale per tutti gli utilizzi in casa. Disponibile in bottiglia PET da 1 litro.

aceto di alcol maggiordomus

 

La proposta firmata Varvello non si esaurisce qui. La sua piena espressione è nell’Aceto di Vino Bianco Bio (acidità 6%) della linea sostenibile di prodotti certificati biologici. La Linea BIO è il frutto di una ricerca costante iniziata anni fa, che ricorre alle tecniche più evolute nel rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico.

Aceto di vino bianco biologico

NON DIMENTICARTI DI SEGUIRE TUTTI I NOSTRI AGGIORNAMENTI, CONSIGLI E RICETTE SUI CANALI SOCIAL IG E FB.

Condividi

Leggi di più

  1. aceto in lavatrice come usarlo: ottimo anticalcare e ammorbidente

    ACETO IN LAVATRICE: ANTICALCARE E AMMORBIDENTE NATURALE

    L'aceto di vino nasce come condimento e conservante per altri…

    Leggi di più

    Condividi

  2. Aceto di vino rosso, usi, proprietà, benefici

    ACETO DI VINO ROSSO: I BENEFICI DELLA SEMPLICITÀ

    L'aceto di vino rosso è uno degli aceti più diffusi…

    Leggi di più

    Condividi

  3. aceto di mele biologico non filtrato

    BIOLOGICO E NON FILTRATO: L’ACETO DI MELE 100% ITALIANO DI VARVELLO

    L’aceto di mele biologico non filtrato è il risultato dell'unione…

    Leggi di più

    Condividi

Blog

Regala
Il Re
Degli Aceti

Le occasioni speciali meritano un regalo speciale. Il meglio della produzione Varvello è racchiuso in preziose confezioni. Non solo per esaltare i sapori di ogni piatto ma anche per testimoniare amore e passione per la tavola nelle sue espressioni più raffinate.

© 2019 Acetificio Varvello S.r.l. – All Rights Reserved
Varvello Giovanni & C. “L’Aceto Reale” S.r.l. • Acetificio Varvello S.r.l. – Var S.r.l. • P. I. 00478920010 • 
Strada Nizza, 39 – 10040 La Loggia (TO) – Italia • Tel. +39.011.9628131 – Fax +39.011.9628866 
Sito produttivo: Via del Lavoro 12/14 – 41030 Bastiglia (MO) – Italia • Tel. +39.059.8635250 • varvello@acetovarvello.com